Tag-Archive for » Riciclo creativo «

L’angioletto con la stellina

Un assaggio di atmosfera natalizia…questa volta con un’idea “riciclosa”.

Siccome “non si butta via nulla”, ho pensato di trasformare in qualcosa di carino i freddi appendiabiti in metallo della pulitura.

Ora è tutta un’altra cosa aprire l’armadio e vedere queste tenere faccine…

Mi sono fatta prendere la mano…ma sono così bellini

Un trenino di auguri

BUON ANNO!

 

Auguro a tutti voi che il 2018 sia un viaggio ricco di emozioni.

 

Fiori di sughero

Siamo in primavera, i giardini sono in fiore e c’è voglia di colore.

Oggi vi propongo una cosina facile facile da fare. Accordatevi con un’enoteca o un locale in cui servano vino, affinchè vi tenga da parte i tappi di sughero di una giornata (così la vostra creazione sarà “riciclosa”). Ora munitevi di un taglierino, colla rapida, spago sottile e colori acrilici. Con pochi passaggi avrete i vostri bellissimi fiori di sughero.

Prendere un tappo e dividetelo in 3 parti, poi fate lo stesso con un altro tappo: con questa operazione avete realizzato i 6 petali occorrenti per la realizzazione di 1 fiore. Ora prendete un altro tappo e dividetelo in 2 parti: una parte è il pistillo, l’altra parte usatela per affettare 2 fettine sottili che dividerete in diagonale in modo da avere i 4 petali da applicare sopra.

Fatto tutto? Bene, ora incollate i 6 petali attorno al pistillo, tra 2 petali infilate un pezzetto dello spago sottile in modo da poter appendere i vostri fiori, e per ultimo incollate sopra i 4 petali sottili.

Potete lasciarli al naturale oppure dipingerli di tanti bellissimi colori con i vostri bambini.

Le casette “tin tin”

Durante il periodo natalizio le canzoni di Natale creano un’atmosfera magica. Se si pensa al Natale si pensa a casa, e con le note di “I’ll be home for Christmas”  è nata la casetta con il sonaglino…

Fatta di legno grezzo riciclato è diventata un carinissimo addobbo per l’albero di Natale.

casettatintin

Qui le ho appese sui rami di nocciolino, giusto per farvi vedere l’effetto quando sono tante.

casette-tintin

Perle di viaggio

Visto il titolo di questo articolo, sono pronta a scommettere che pensavate vi raccontassi come ho trascorso le vacanze, dove sono stata ecc. ed invece è un gioco di parole, che mi è venuto guardando il catalogo viaggi che avevo a casa. Pagine piene di colori, adattissime per la creazione di perle di carta.

Non le avete mai fatte? Seguitemi…

TUTORIAL:Perle di Carta

  1. prelevate le pagine più belle
  2. sul retro della pagina tracciate la forma della strisciolina che formerà la vostra perla (ci sono tantissime foto sul web)
  3. tagliate le striscioline di carta. Io ho fatto quelle triangolari con base 15 mm. Da ogni pagina ho ricavato 26 strisce.
  4. posizionate la base del triangolo su uno stuzzicadenti. Fate una piccola piega e fissate con un punto di colla stick.
  5. iniziate ad arrotolare la carta sullo stuzzicadenti ed a metà circa fissate con un altro punto di colla.
  6. arrivate alla punta e fissatela con un po’ di colla.
  7. togliete la perla dallo stuzzicadenti e lasciatela asciugare.
  8. infilate alcune perle su altrettanti stuzzicadenti e rendetele lucide con una passata di smalto trasparente.
  9. infilzate gli stuzzicadenti in un pezzo di polistirolo per far sì che le perle si asciughino.

Avete visto quant’è facile? Divertitevi a farne tante. Scatenate la vostra fantasia e create dei bellissimi bijoux.

Voglia di mare…

Questo puntaspilli marino è davvero speciale: se aprite il coperchio e lo accostate all’orecchio, come nelle conchiglie, si sente il mare!

Si sono d’accordo con voi, ho bisogno di vacanza, ma non ho proprio saputo resistere all’ennesimo attacco “ricicloso”…

Puntaspilli.Mare

pesciolini

Puntaspilli.Mare-A

 

imagesUL2WTMIQ

 

 

Un mare giallo di girasoli

La mia passione per i girasoli la conoscete già, e sapete anche che adoro trasformare i “materiali riciclosi”. Vi ricordate del contenitore con coperchio della ricotta? (vedi archivio 2015), ecco un’altra idea…

Puntaspilli.Girasole

minigirasole miniape

Puntaspilli.Girasole-A

Un puntaspilli-portacucito molto estivo con apina e coccinella che si riposano sul girasole.

 

Le casette luminose

Lanternina

Questo è il mio piccolo omaggio a Thomas Kinkade, pittore statunitense, noto come “Painter of Light”  il pittore della luce.

Come “Anteprima Natale” questa creazione “riciclosa” nata un po’ per caso.

Casette

Tra profumo di uvetta e zenzero, arancia e cannella, le casette sembrano uscite da un libro di favole.

Casette-D

Appena scende la notte, ecco che si illuminano, creando un villaggio incantato.

Casette-N

 

(Nota Creativa: le casette possono essere appoggiate, come in foto, oppure appese perché sono leggerissime. All’interno è inserita una lucina led con interruttore. Il ricamo delle Stelle di Natale a punto croce, è opera della mia mamma).

Halloween

Halloween

Samhain, la notte degli spiriti…gatti neri, fantasmi, zucche e streghe. Antiche origini celtiche che legano il passato al presente.

A dire il vero, dubito che il mio fuoriporta riesca a spaventare gli spiriti!

FuoriportaH

divisore zucche

Come sempre, quando creo, ci sono le varianti in corso d’opera. Pensando a “Dolcetto o scherzetto?” ho iniziato con il sacchettino nero con la zucca  per mettere le caramelle, poi qualche spiritello ha fatto in modo che creassi degli oggettini versatili: possono essere infatti usati per i dolcetti, come lumino (se usate la candelina tradizionale inserite un bicchiere, se usate la candelina a led non occorre nulla), come segnaposto da regalare agli invitati alla vostra cena “da paura”, o semplicemente come decoro.

ContenitoriH

 

9133519_orig

(Nota creativa: per il fuoriporta ho utilizzato un pezzo di polistirene avanzato da lavori edili. Non si butta nulla! – Le zucche ricamate a punto croce sono opera della mia mamma)

divisore zucche

Settembre…l’uva in festa

Amo settembre…l’estate che si tuffa nell’autunno, il rapido mutare dei colori, i vigneti assolati, il profumo del mosto…

Ho pensato di creare il mio fuoriporta settembrino facendo una ghirlanda con i tappi di sughero e decorandola con due grappoli d’uva in pannolenci.

Ghirlanda.Uva

 

In omaggio a Bacco…la tovaglietta con l’uva.

Che ne dite, facciamo un brindisi?

Tovaglietta-Uva

 

DivisoreUva

 

(Nota creativa: Le foglie della ghirlanda sono in pannolenci sfumato con i colori acrilici. La tovaglietta è stata realizzata sempre con gli acrilici dopo aver creato uno stencil da un foglio di acetato riciclato. I colori hanno diverse tonalità perché utilizzo solo colori base (giallo, rosso e blu) mescolati tra loro).

 

Tempo di fragole

fragolina

Maggio, il mese delle fragole. Rosse, succose e profumate, gioia per gli occhi e il palato.

Si sa che gli ingredienti della buona tavola, sono il cibo e la compagnia. Per un invito all’aperto, niente paura se c’è un po’ d’aria. Ecco i miei “Pesetti fermatovaglia fragolosi”.

PesettiFragolosi

Questo è l’effetto del pesetto appeso alla tovaglia.

pesettofragoloso-appeso

fragole2

LULU’, la lumaca.

A volte succede che qualche invitato sia in ritardo, ma se porta dei fiori si può perdonare.

Lulù-Fragole

fragole2

Se c’è un dolce, allora è festa! Guardate la mia fantasia pasticcera che cos’ha sfornato…

CupCake-PortaCucito

Goloso vero questo Cupcake? …e pensare che è un Puntaspilli-porta cucito. Non mi credete? Ecco qui sotto il cupcake aperto e il “materiale ricicloso” (un contenitore di plastica con coperchio che conteneva Ricotta) con cui l’ho realizzato. Vi servirà del pannolenci, dell’imbottitura sintetica riempire le fragoline e le meringhette, e della gomma piuma in fogli per il coperchio.

CupCake-Riciclo     CupCake-Aperto

La parte cremosa diventa un Puntaspilli, la parte inferiore custodisce rocchetti di filo e  spolette della macchina da cucire.

Però potete utilizzarlo solo come decorazione o per custodire i vostri segreti.

Puntaspilli-F

Giochi all’aperto

$R6Z4GCL  come GIOCHI…

Tra i miei ricordi di bambina c’è un’altalena all’ombra di un albero di cachi che avevamo nell’orto.

Pipine-1

Dicono che sull’altalena fai volare in alto i sogni…

Pipine-2

(Nota creativa: per farvi capire le dimensioni, sappiate che il corpo delle “Pipine” è 2/3 di tappo di sughero e l’altalena 1/2 tappo)